Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 30 giugno 2022

Precipitazioni: da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su tutti i settori alpini e prealpini, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie sul Nord-Ovest dove potranno esserci sconfinamenti sulle pianure adiacenti.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in locale sensibile aumento al Centro-Nord, in locale sensibile diminuzione sugli estremi settori meridionali peninsulari; valori massimi localmente elevati su pianure del Nord e zone interne del Centro-Sud con punte molto elevate tra Basilicata e Puglia e sulla Sicilia. 

Venti: nessun fenomeno significativo.

Mari: nessun fenomeno significativo.

Precipitazioni: da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su tutti i settori alpini e prealpini e sulle adiacenti zone di pianura, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie sui settori piemontesi e lombardi.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in locale sensibile aumento sui settori adriatici centro-meridionali; valori massimi localmente elevati su Romagna e zone interne del Centro, localmente molto elevati su Sardegna e su zone interne del Sud.

Venti: tendenti a localmente forti settentrionali sui settori più occidentali della Sardegna.

Mari: tendente a molto mosso il Mare di Sardegna.

Precipitazioni: nessun fenomeno significativo.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: valori massimi localmente elevati su Romagna, localmente molto elevati nelle zone interne del Centro-Sud.

Venti: nessun fenomeno significativo.

Mari: nessun fenomeno significativo.

Consultando la mappa è possibile verificare quali fenomeni meteorologici rilevanti ai fini di protezione civile sono previsti nel luogo in cui ci si trova o si è diretti. Nello specifico, si tratta di quei fenomeni che possono avere un impatto sul territorio o sulla popolazione.
È possibile cercare sulla mappa un indirizzo specifico, inserendolo nella barra di ricerca oppure, cliccando sulle icone presenti nella parte superiore della mappa, effettuare ulteriori operazioni che consentono di migliorarne la navigazione (aumentare o diminuire lo zoom e la trasparenza dei colori, etc.).
Cliccando sul luogo ricercato, è inoltre possibile conoscere il nome della zona di vigilanza, i Comuni che ne fanno parte e ottenere informazioni sui quantitativi di precipitazioni previsti. Si precisa che nel box informativo non sono specificate tutte le caratteristiche delle precipitazioni e tutti gli altri fenomeni meteorologici di rilievo previsti sulla zona di vigilanza. Queste informazioni sono riportate infatti solo sulla mappa generale.